Hello World in 100 linguaggi(se no il classico Hello World in C sarebbe troppo scontato)

No, proprio non ci riesco…
Credo che sia una difficoltà comune non sapere cosa scrivere nel primo post del proprio blog.
Ci penso ormai da ore a cosa scrivere, per cui, questo post finisce qui.
Un inizio non proprio spettacolare, lo so.
Questo primo articolo non è il massimo, un po come tutte le serie televisive moderne dove i primi episodi non sono mai un granché, ma col passare del tempo riescono a stupire lo spettatore tenendolo incollato allo schermo.
Magari nei prossimi articoli riuscirò a stupirvi, o semplicemente finirà tutto fra altri due o tre articoli e questo blog finirà nel dimenticatoio :p
Staremo a vedere.

A già, dimenticavo, questo è un blog che parla di informatica, quindi dovrei iniziare col classico “Hello World” scritto in C o in un altro linguaggio, ma appunto essendo questa cosa stra abusata e scontata preferisco linkarvi questo interessante script dalla dubbia utilità che converte un codice Ruby in altri 100 linguaggi per poi riconvertirlo in Ruby.

Quindi ricapitolando:

1)Abbiamo un blog che parte con un po di fiacca.
2)Il famigerato “hello world”

puts ‘Hello World!’


3)E infine uno script che lo convertirà per 100 volte in linguaggi diversi.

Non male come inizio, non credete?
Divertitevi!

Pasquale De Rose

Studente di informatica presso l'università della Calabria, appassionato di informatica, videogames.